Ecco quali sono le cause più comuni della pancia gonfia e cosa fare per evitarla

Ecco cosa fare per diminuire il gonfiore di stomaco
Ecco cosa fare per diminuire il gonfiore di stomaco

Quanti di voi stanno già pensando alla prova costume?
La pancia gonfia è un problema per la maggior parte della popolazione italiana. Insomma, le pietanze della nostra terra fanno invidia a tutto il mondo ed è difficile, talvolta, non cadere in tentazione. Quando poi, però, si avvicina il periodo delle vacanze, è inevitabile pensare a mettersi un po’ in riga con l’alimentazione.
Anche perché la pancia gonfia è un problema che causa grande disagio nelle persone che lo vivono in prima persona e, spesso, a differenza di quanto si possa pensare, è ben lontano dall’obesità. Quest’ultima è una patologia importante e necessita di interventi di medici e professionisti del settore per essere guarita.
La pancia gonfia, invece, è causata da fattori di vario tipo e sono sempre da ricercare nella tipologia di alimenti assunti e nelle abitudini alimentari in genere, quindi anche modalità, tipi di cottura e tempi di assunzione. L’alimentazione è importante, alla base di un perfetto funzionamento dell’organismo. Pertanto, è necessario curare questo aspetto anche per prevenire il gonfiore addominale. Il nostro organismo è una macchina che per funzionare bene ha bisogno della giusta quantità di carburante. Per cui, è sbagliato introdurre in questa macchina più cibo del dovuto. Bisogna mangiare poco e per almeno 5 volte al giorno, in modo che il corpo non si ritrovi mai a corto di cibo. Occhio ai cibi ricchi di grassi animali: una delle cause più comuni del gonfiore addominale. Attenzione anche alla cattiva abitudine di mangiare troppo velocemente. È bene sapere, tuttavia, che il problema potrebbe essere legato anche alla Sindrome dell’intestino instabile (IBS), alla flatulenza oppure ad una disfunzione ormonale. In questi casi è assolutamente necessario consultare il medico per trovare il giusto rimedio.